Our Blog

Mihailo Beli Karanovic è nato a Vrsac, in Serbia, nel 1980. A soli dieci anni inizia a studiare le basi della pittura nello studio dell’artista Grozdanic. Dopo il diploma alla scuola speciale Bogdan Suput per Design a Novi Sad, decide di trasferirsi in Italia per studiare Belle Arti presso la l’Accademia di Brera a Milano.
Ha partecipato a numerose mostre personali e collettive oltre che fiere d’arte internazionali. Attualmente vive e lavora a Belgrado.
L’intera opera dell’artista si sviluppa attorno a un’analisi dettagliata della società contemporanea: rovine di un presente catastrofico o reperti archeologici di un futuro pacificato? Questa la domanda che lo spettatore è spinto a porsi davanti alle tele di Karanovic.
Degna di nota è anche l’opera scultorea: nell’installazione “Astanti”, per esempio, costituita da un dipinto e otto sculture scure, l’artista utilizza tonnellate di spazzatura, ferro, legno, tessuti, plastica, nylon, per rappresentare un monumento al disagio fisico e morale degli emarginati di tutte le razze e religioni che attendono di emanciparsi dalla loro condizione di sofferenti.

Comments ( 0 )