Our Blog

Il percorso di Antonio Delli Carri, seppure iniziato da breve tempo essendo egli un giovane artista, si è già delineato con notevole coerenza. Delli Carri lavora intensamente sulle figure e le suggestioni del suo territorio d’origine, traendone motivi formali dalle più consolidate tradizioni di lavoro. La sua scultura, infatti, origina dai materiali che recupera, che assembla e ripropone attraverso delle installazioni, tornando spesso alle tracce del lavoro nei campi e alla trasformazione del paesaggio nel corso della storia. Utilizza il legno, l’alluminio e le resine, modulando costantemente il proprio linguaggio tra antico e contemporaneo.

Antonio Delli Carri nasce nel 1989 a Foggia dove frequenta l’Accademia di Belle Arti. Già nel corso degli studi, partecipa a numerose collettive e a concorsi artistici, aggiudicandosi diversi premi. Nel 2014 è vincitore under 25 del Premio Nocivelli e nel 2015 tiene la prima personale a Roma. È stato selezionato per il Premio Catel, il Premio GAeM e per il Progetto SAC – Mari tra le mura della Fondazione Museo Pino Pascali. Nel 2016 si aggiudica il terzo posto al Premio Ghidoni. Nel 2017 è scelto tra i finalisti del PNA a Urbino.

Comments ( 0 )