Our Blog

La scultura di Mikos Meininger è orientata a un’originale interpretazione della figurazione. Immagini di corpi umani e animali si stagliano su un fondo materico di forte potenza espressiva, oppure, isolate, per parti rappresentano un tutto altrettanto ricco di valenze formali. Il riferimento evidente è l’espressionismo tedesco che trasfigura l’oggetto spingendolo sin quasi all’astrazione.

Mikos Meininger nasce nel 1963 a Jena, in Germania. Studia pittura e graphic design. Ha frequentato a lungo l’effervescente scena artistica berlinese, entrando in contatto con numerosi artisti con i quali ha avviato proficue collaborazioni. Per molti anni si è dedicato alla pittura e solo in un secondo momento si è avvicinato alla scultura prediligendo l’uso del bronzo.

Il lavoro artistico di Meininger negli ultimi anni sta ottenendo un crescente riconoscimento: partecipa, infatti, a numerose mostre internazionali e le sue opere fanno parte di importanti collezioni.

Le sculture in acciaio di Karl Menzen si presentano nella semplicità del gioco di forme pure. La gravità del materiale, ferro, acciaio soprattutto è contrapposta alla leggerezza geometrica, nell’equilibrio tra il materiale visibile e l’invisibile ordine matematico-filosofico.

Karl Menzen nasce nel 1950 a Heppingen in Germania. Studia scienze dei materiali presso l’ Università Tecnica di Berlino e si laurea in ingegneria. Il suo interesse principale rimane però l’arte e la scultura. Si forma, perciò, con il maestro Volkmar Haase, figura di spicco dell’arte berlinese del dopoguerra. Inizia a lavorare come scultore a Berlino sin dal 1986, partecipando a numerose mostre a Berlino, Francoforte sul Meno, Dresda, Potsdam, Zwickau, e in Italia a Milano, Mantova e San Sepolcro.

Realizza opere permanenti in spazi pubblici, a Berlino,  Salzgitter, Radebeul, sulla passeggiata artistica Hoher Fläming e nel parco delle sculture Schloss Gottorf (Schleswig-Holstein).

Comments ( 0 )